Le campane di Bicêtre – Georges Simenon

campane-simenon

Georges Simenon
Le campane di Bicêtre
Biblioteca Adelphi, Milano, 2009
pag. 261, 19 euro

campane-simenon

E se a René Maugras non importasse di guarire? Tutti coloro che gli si fanno intorno, medici, luminari, infermieri, amici, non considerano questa ipotesi come una scelta. Direttore di uno dei più importanti giornali parigini, uomo in vista, arrivato, viene colto da un malore nella toilette di un ristorante di lusso nell’abituale cena che ogni mese riunisce il gruppo di persone di successo al quale appartiene. Entra in ospedale in coma dal quale riemerge lentamente nei giorni successivi. Non può parlare, la parte destra del corpo è immobilizzata, ma la mente è chiara nel percepire come tutti coloro che gli si affannano intorno agiscono come se lui non esistesse. Parlano della sua malattia come se lui non fosse lì, in quel letto in cui il suo corpo non risponde alle sollecitazioni.

Georges Simenon – The Bells of Bicetre After a stroke René Maugras suddenly finds himself in a Paris hospital, speechless and paralyzed. He is a success’ man, well known publisher of a highly influential Paris newspaper, But lying in that bed it seem to him that everybody from doctors to friends talks about him and his illness like if we wouldn’t be there. The situation forces him in to reflect, for the first time and with a clear of mind, on his life

Parlano della sua malattia fra loro e mai direttamente con lui  come se René non esistesse, come se René fosse l’unico al quale non è fondamentale dire cosa è successo e quale ne sarà l’evoluzione. Comincia così a richiudersi nei suoi pensieri e senza pietà, neppure per sé stesso, inizia a ripercorrere con lucidità estrema la sua vita, le scelte, le donne, la carriera come se la malattia e lo stordimento che ne deriva gli consentisse di fare questo percorso senza necessità di protezioni, di schermi, di auto menzogne. Il racconto va e viene dai flashback di René alla vita che si svolge intorno al suo letto di ammalato dove lui, l’ammalato, sembra essere l’anello meno importante della catena di azioni e avvenimenti che gli accadano intorno. E René al contrario di tutti loro non ha voglia di guarire tanto in fretta, non ha voglia di tornare alla sua vita di sempre ed anzi accoglie ogni segno di miglioramento con timore, come fosse anche un segno che lo riporta inequivocabilmente a ciò che era prima.

Scri

Libri di Georges Simenon in ScriCal

Titolo
Le campane di Bicêtre
Il presidente
Il piccolo libraio di Archangelsk
Cargo
L’orologiaio di Everton
Pietr il Lettone
ll primogenito dei Ferchaux