ScriCal partecipa ad un incontro con il fondatore di Wikipedia Jimmy Wales

Wales all'incontro di Borgoricco
Wales all'incontro di Borgoricco - Wales at Borgoricco conference

Do you want to read the article in English-Vuoi leggere l’articolo in inglese? Click here/qui

ScriCal, trovandosi nel padovano nel week-end del 25 aprile, ha avuto l’occasione di partecipare all’incontro con Jimmy Wales fondatore di Wikipedia.
L’incontro si è svolto nell’ambito della manifestazione “La cultura ci fa ricchi, per il nordest capitale europea della cultura” organizzato dal FestivaldelleCittàImpresa in vista della candidatura del nordest a Capitale Europea della cultura 2019.
L’incontro si è svolto in un piccolo paese dal nome ben augurante, Borgoricco. Veniamo subito con le cose che non ci sono piaciute, così ci togliamo il pensiero. In un evento in cui l’argomento è, alla fin fine, la tecnologia e internet e che, tra l’altro, ha Telecom tra gli sponsor avremmo senz’altro preferito avere un accesso wi-fi.
La seconda cosa è relativa alla brutta abitudine del famoso quarto d’ora accademico. ScriCal ama la puntualità e questi ritardi codificati ci disturbano un po’. Del resto se il nordest vuole porsi come capitale europea dovrebbe perdere un po’ di brutte abitudini italiane.
Tolto il sassolino dalla scarpa veniamo all’incontro.

Wales all'incontro di  Borgoricco

Jimmy Wales all'incontro di Borgoricco-Jimmy Wales at Borgoricco conference

Il tema è stato “La conoscenza si sviluppa in rete”. Wales ha fatto una breve introduzione tracciando un rapido percorso tra la tecnologia della sua (e nostra) infanzia quando negli anni sessanta per cambiare canale bisognava alzarsi per schiacciare il pulsante sulla tv fino alla internet dei giorni nostri.
Wikipedia, ha detto Wales, è nata dall’idea che ciascuno abbia non solo accesso alle informazioni ma possa intervenire e modificarle. Dopo un inizio fallimentare in cui per scrivere su un argomento bisognava dimostrare di averne la competenze accademiche, rendendo il tutto molto più complesso, Wales incontra la tecnologia wiki ed è lì la vera partenza di Wikipedia pubblicata per la prima volta nel gennaio del 2001.
Ha ricordato come il sapere per anni è stato identificato con il sapere accademico alla Enciclopedia Britannica, in mano a pochi esperti che rendevano in un certo senso pesante, e non solo per le dimensioni dei volumi, l’approccio alla conoscenza. Agli inizi il sapere espresso da Wikipedia non era neppure preso in considerazione dagli accademeci, ma una recente analisi ha dimostrato come su un certo argomento nell’Enciclopedia Britannica ci fossero tre errori e in Wikipedia quattro. Un risultato, quindi, di tutto rispetto. Wikipedia, ha ricordato Wales non è una libreria (lo è Wikia) ma un’enciclopedia che oggi conta 3 milioni di pagine in lingua inglese, 500.000 nelle lingue europee e 300.000 in cinese. Il rapporto con la Cina resta problematico, Wikipedia ne è stata bandita per non voler adeguarsi alle imposizioni delle autorità cinesi che vorrebbero censurare alcune informazioni. Wales poi racconta che l’unico periodo di apertura nel paese è avvenuto nel periodo delle olimpiadi. In quel periodo molti ristoranti aveano tradotto in inglese i menu a beneficio dei turisti.

L'intervento di Wales

Wales durante il suo intervento-Wales helding his speech

Ne ha mostrati alcuni: pollo fritto wikipedia, bistecca di manzo wikipedia e così via. Nessuno ne conosce la ragione. Un’ipotesi è che i cinesi nel cercare la traduzione dei termini in inglese si siano trovati così tante volte in nell’enciclopedia globale da pensare che wikipedia facesse parte della traduzione.
Al termine dell’incontro è avvenuto uno scambio con il pubblico le cui domande si sono concentrate sull’importanza dell’attività non-profit e su come wikipedia possa essere strumento di condivisione per superare le barriere culturali contribuendo alla pace e alla maggiore comprensione reciproca.
Anche ScriCal ha posto una domanda a Wales. Wikipedia è tra i pochi luoghi virtuali in cui non c’è la pubblicità e l’attività, che conta 35 persone fisse, oltre ai 100.000 volontari, si sostiene con le donazioni di piccole entità ma anche quelle di grandi organizzazioni come Google che recentemente ha offerto a Wikipedia 2 milioni di dollari. Abbiamo chiesto al fondatore di Wikipedia se queste grosse donazioni non comportino il rischio di condizionamento di chi gestisce l’enciclopedia.
Wales ha risposto dicendo che avevamo posto una questione importante (okay, lasciateci inorgogliere un po’). Wikipedia, ha spiegato il fondatore, pone grande attenzione a non farsi condizionare poiché sono consci che il rischio è sempre presente. La donazione di Google è stata accettata perché l’azienda non ha posto alcuna condizione. In ogni caso Wales ha affermato che vengono privilegiate le piccole donazioni che richiedono ovviamente più sforzi per essere raccolte ma, considerato l’importo medio di 30 dollari, non pongono problemi di condizionamento. E per incrementare le donazioni si attiva direttamente con il proprio nome e la propria faccia proprio per rendere le donazioni un rapporto fra persone e non semplicemente un contributo a un sito internet.