Viaggio in Alaska. Anchorage: un cane, un granchio e salmoni pescati in pausa pranzo (2)

[…]
Sulla 4th Street, punto di partenza della Iditarod, si trova la statua in bronzo in onore di Balto, anche se, con maggior aderenza ai fatt i, è più corretto dire che la statua è dedicata a tutti i cani da slitta e vuole ricordare il grande contributo che questi animali hanno dato all’uomo nel suo stabilirsi in queste regioni così inospitali.
Accanto al monumento c’è un bell’edifi cio bianco e verde con una torretta, si tratta del Wendler Building il più vecchio edificio della città. Costruito nel 1915, fu il primo edificio permanente di Anchorage e ospitava quello che oggi chiameremmo un centro commerciale. All’epoca, infatt i, più che una città Anchorage – o Ship Creek come si chiamava allora – era un insieme di tende per gli operai e tecnici che lavoravano alla costruzione della linea ferroviaria. In eff etti in questa zona, a differenza di molti altri luoghi dello stato, la pesca e le miniere non sono mai state componenti forti dell’economia. Lo sviluppo di Anchorage è legato alla sua posizione geografica che la pone come un crocevia ideale fra il nord e il sud dell’Alaska e che l’ha resa un’importante snodo di comunicazione tramite la ferrovia – che negli anni venti del secolo scorso era il fulcro dell’attività economica – e l’aeronautica che tra il 1930 e 1950 ebbe una forte evoluzione.

Clicca qui per sfogliare alcune pagine del libro

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *