EXPO 2015, primo round

0DSC_0118Prima visita all’Expo di Milano. Impressione generale positiva. Affascinante lo spettacolo notturno dell’Albero della vita in un gioco di musica, luci, acqua che lascia a bocca aperta.

Per quanto riguarda i padiglioni che abbiamo visitato ci aspettavamo, o forse è meglio che ci sarebbe piaciuto, ci fosse stata la possibilità di assaggiare i cibi di tutto il mondo al di là dei vari ristoranti e chioschi in cui si può acquistarli.  All’uscita del padiglione degli Emirati Arabi ci hanno offerto un tè al cardamomo e zenzero, appena un po’ ma è stato piacevole gustare un sapore insolito.

Appena dopo l’ingresso si trova il Padiglione zero, già con una lunga coda di primo mattino. Abbiamo così preso la navetta People mover iniziando la nostra visita dalla parte finale dell’esposizione. Forse grazie a questa strategia non abbiamo fatto le lunghe file di cui abbiamo letto. Solo per entrare nel padiglione del Giappone, Italia e Emirati Arabi siamo stati in fila ci siamo messi per circa una mezz’ora.
In questa prima visita abbiamo visto i padiglioni di Oman, Turkmenistan, Indonesia, Emirati arabi, Qatar, Kuwait, Giappone, l’area dello Slow Food, Padiglione Italia e Padiglione Zero.

Visto il clima tropicale di questi giorni meglio munirsi di una bottiglietta di acqua vuota. La potrete riempire alle numerose fontanelle con acqua fresca naturale e gassata che troverete ovunque. E vi assicuriamo che ne farete un gran uso!

I video: www.youtube.com/scrical10

Le foto:

First visit to Expo 2015 in Milan. General impression is positive. Spectacular the show at the Tree of life with e mix of music, lights and water. We visited: Oman, Turkmenistan, Indonesia, United Arab Emirates, Qatar, Kuwait, Japan, Slow Food Area, Pavilion Italy e Pavilion Zero. The hot weather across Europe of these days heated also Milan, so take an empty bottle with you. You can fill it with fresh still and sparkling water from one of several dispensers located all around Expo. Believe us, you will need to drink a lot!

You may also like...

2 Responses

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *