Uriah Heep, secondo appuntamento per ScriCal

Secondo appuntamento di ScriCal con uno dei suoi gruppi rock preferiti: gli Uriah Heep. Quasi volesse essere certo di incontrare ScriCal per le tre uniche date in terra italiana il gruppo ha scelto Trezzo sull’Adda vicino a dove ScriCal abita, Padova, a pochi chilometri dalla città natale di Scri e Cortemaggiore in provincia di Piacenza, città natale di Cal e dove infine li abbiamo visti.

Lo stage

Come già nel 2011, gli UH si sono dimostrati ancora e sempre veri “animali da palcoscenico”, nonostante il line-up fosse notevolmente falcidiato da problemi medici. Non tutto il male vien per nuocere, ovviamente augurando ogni bene agli assenti per malattia. Se da una parte il basso di Trevor Bolder è stato sostituito senza lode e senza infamia da un timido e sconosciuto Dave Rimmer, il convalescente Bernie Shaw ha avuto invece un backup d’eccezione: John Lawton, già voce solista del gruppo dal 1976 al 1979.
L’inserimento di Lawton nel tour ha modificato la scelta dei brani in scaletta, dando spazio a materiale proveniente dai tre album registrati con lui, brani forse meno conosciuti (ai più) ma sorpresa comunque piacevole.

Mick Box e Russel Gillbrook

Mick Box durante l’assolo in Gypsy

La parte del leone, però, l’hanno fatta come sempre i pezzi dai loro primi album. Ciò che senz’altro rimarrà della serata è un lunghissimo e stupefacente Gypsy, un The Wizard con Lawton e Box in un duo di chitarre acustiche, la chitarra urlante tutta alla Mick Box (wha-wha e assoli lunghissimi) e la ancora potente voce di Lawton che ha mosso un po’ di nostalgia a chi, come noi, è cresciuto a rock ’70.
La platea ha fatto il suo dovere, accompagnando i cori di Stealin’, Lady in Black, Look at Yourself.

La scaletta della serata:

Aganist The Odds
The Hanging Tree
Falling In Love
Stealin’
The Hanging Tree
Rain
The Wizard
Free Me
I’m Alive
Gipsy
Look At Yourself
July Morrning
Lady In Black
Free & Easy
Easy Livin’

Loro:
John Lawton – voce, chitarra acustica
Mick Box – chitarre
Phil Lanzon – tastiere e Hammond
Russel Gillbrook – batteria
Dave Rimmer – basso

You may also like...

2 Responses

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *